Holidays in Albania: Shkodra

Discover the most welcoming country in the world!

Holidays in Albania: Shkodra

scutari

ShkoderShkodër is one of the oldest cities in Albania.
It is located in the north of the country, almost on the border with Kosovo and Montenegro.
E’ una delle destinazioni dei viaggi proposti da Holidays in Albania.
Una tappa a Scutari è sempre inserita nei nostri itinerari nel Nord dell’Albania o in Montenegro e in Kosovo.

Shkodra has always been considered the Albanian cultural capital, home to the oldest universities and ancient artistic traditions.

Nonostante le dominazioni (la Repubblica di Venezia, gli Ottomani, gli italiani e non per ultimo il regime comunista) la città è riuscita a non perdere la sua vocazione per l’arte e la cultura.

Shkodra Castle is the first to welcome visitors to the city.
Its dominant position allows you to see it from any direction you arrive and is the main tourist attraction of the city.

Durante i nostri viaggi non trascuriamo mai una visita al Castello di Rosafa. Oltre alla sua importanza storica (è stato utilizzato dai Romani, dai Veneziani, dagli Ottomani) dalle sue terrazze si gode una bellissima vista sul lago di Scutari e sul bacino idrografico formato dall’incontro del fiume Kir e del fiume Drin.

Oltre al Castello di Rosafa la città di Scutari ha ben altri tesori, alcuni appartenenti al passato ed altri che vivono tutt’ora di quel fermento artistico mai esaurito nonostante il tempo e le difficoltà.

Castello di Shkoder

What to see in Shkoder

Importanti interventi di rinnovamento urbano (tra cui la pedonale che taglia in due il centro storico della città) hanno restituito a Scutari parte dell’antico splendore. Una delle caratteristiche più significative di Scutari (e di tutte le città e i villaggi in Albania) e la presenza (una di fronte all’altra) della Moschea, della Chiesa Cattolica e di quella Ortodossa.

Un segnale evidente degli effetti di una vita culturale viva e dalle radici antichissime che ha impresso nella mentalità dei cittadini l’inutilità dello scontro tra le diverse religioni e l’illuminata convivenza pacifica come naturale conseguenza del loro modo di vivere.

Another place to visit in the vicinity of Shkodra is the Mes bridge dating back to ancient times and was restored in 1770 by the Ottomans. Today it is a tourist attraction for its historical importance and for the beauty of the place and the landscape.

Nel pieno centro della città di Scutari è possibile ammirare la statua a Madre Teresa di Calcutta che in tutta l’Albania è considerata come “albanese” anche se la sua città di nascita è Skopje, la capitale dell’attuale Macedonia del Nord.

Un altra curiosità da visitare a Scutari è la torre dell’orologio. L’edificio è anche conosciuto come “orologio inglese”.
La sua origine è attribuita a un Lord inglese che era in Albania per diffondere il Protestantesimo alla fine del XIX secolo. Una volta trasferitosi a Scutari volle far costruire un edificio in stile medioevale albanese. Oggi l’edifico è diverso da tutti gli altri e sembra provenire da una altra epoca rispetto a tutti gli altri.

What to do in Shkodra

Gastronomic tastings

Shkodra is a city that can offer a lot to tourists who visit it. One of the possible experiential activities to try in the city is also the favorite of Italians: the discovery of its gastronomic tradition!

Traditional restaurants in Shkodra are a real tourist attraction. A food and wine tour in the city is a travel experience appreciated by all passing tourists.

Our guides know all the best restaurants in which to try the goodness of typical Albanian recipes.

Excursions

Partendo da Scutari è possibile organizzare magnifiche escursioni nella natura e praticare attività come il Trekking, l’Hiking, la Canoa.

The beauty of nature around Shkodra allows you to practice all kinds of open air activities.

In less than an hour by car you can reach Koman, where a hydroelectric dam has created a system of lakes and rivers that are very beautiful to visit.

Shkodra Koman. A trip to Paradise.

Street Art in Shkoder

Scutari è famosa per la sua tradizione culturale e per la presenza di università risalenti al medioevo ma è ancora molto attiva e il movimento culturale è tutt’altro che esaurito.
In this wonderful cultural context it was born Nermin Shurdha.
His is a family of artists, who indulge (since the early years of his life) his passion for painting and the arts.

The family context, combined with the influences of a city that does not forget its roots, allow Nermin to continue his studies (first the high school and then the prestigious Faculty of Economics) and continue to cultivate his passion for painting.

She told us about her adolescence spent in a family context where her father and aunts were artists who allowed her to cultivate her talent for the visual arts.

Today his main activity as an artist takes place in the streets of Shkodra and his works are beautiful murals visible to all.

Ci ha spiegato di aver scelto questa particolare forma di arte seguendo l’insegnamento di suo padre che era solito dire: «un giorno moriremo e non ci saremo più, forse l’unico ricordo che le persone avranno di me saranno probabilmente i miei lavori».
Questo forse è il motivo per cui Nermin ha scelto i “murales” per esprimere la sua arte anche se dichiara di praticare l’arte pittorica come “ribellione” verso la normalità e l’ordinario.

Painting on the walls and making his works immediately available to all passers-by allows you to communicate faster the message he wants to convey with his paintings.
What other city could Nermin have chosen if not his hometown?
As I have already said, Scutari has always been considered the cradle of Albanian culture and therefore our friend found it natural to choose the walls of her city to spread her art.
The city immediately grasped the works of its fellow citizen with affection and interest and we are happy to tell you about this beautiful Albanian reality that we invite you to visit!
If you decide to travel with us, we will certainly include stops near the works of Nermin Shurdha.

Tags: , , ,

English (UK)